Il Territorio del Comune di Bomarzo

La Chiesa del
Cristo Risorto

Chiesa del Cristo Risorto - Clicca per ingrandire

Chiesa del Cristo Risorto progettata dall'Ing. Giovanni Neri
con 14 stazioni della
"Via Crucis" del Maestro
Felice Ludovisi

I rioni di Bomarzo

Rione Dentro
Rione Borgo
Rione Croci
Rione Madonna del Piano
Rione Poggio

Palazzo Orsini

Bomarzo - Palazzo Orsini
Palazzo Orsini

L'associazione ARCI-PROCIV

il Pick-up dell'ARCI PROCIV
Nel mese di dicembre 2004 è stato consegnato all'Arci-Prociv un pick-up destinato ai volontari della Protezione Civile. Vedi foto...

Click to enlarge
Bomarzo, suggestivo centro della Tuscia in provincia di Viterbo, è situato tra le estreme pendici nord-orientali dei Monti Cimini e l'ampia vallata del Tevere, in un territorio dove ancora oggi l'ambiente e la natura sono a dimensione d'uomo.

Il Centro Storico di Bomarzo è un gioiello di urbanistica medioevale, ben conservato e ricco di angoli di suggestiva bellezza, così come la Chiesa di Santa Maria Assunta, dove sono conservate le spoglie di S. Anselmo, Vescovo e Patrono della cittadina.

Clicca sulla foto per ingrandirla


Clicca sulla mappa per ingrandirla


Mappa - Clicca per ingrandire Di notevole interesse è il percorso storico-archeologico, con la necropoli di Montecasoli, l'insediamento etrusco-romano del Pianmiano ed il cimitero paleocristiano di S. Cecilia. A 3 km. da Bomarzo, inoltre, sorge la frazione di Mugnano in Teverina di cui sono degni di attenzione il Palazzo Orsini e la Torre Medioevale.

L'area naturale protetta di Montecasoli costituisce un'area eco-compatibile di notevole valore culturale, ambientale e paesaggistico. Attraverso progetti mirati al rispetto della natura del luogo e delle sue peculiarità, si stanno attivando percorsi alternativi, punti di sosta attrezzati, ecc., al fine di promuovere un movimento turistico rivolto al godimento di una realtà paesaggistica rara ed incontaminata.
Pur trovandoci di fronte ad un territorio non molto vasto, possiamo riscontrare diverse tipologie di flora e fauna dovute alla particolare conformazione del territorio che provoca situazioni climatico-ambientali mutevoli in breve spazio.

Oltre all'aspetto naturalistico la stessa zona riveste una notevole valenza dal lato storico archeologico. Sono presenti, infatti, resti di insediamenti dell'epoca Etrusca, Romana e medioevale oggetto ancor oggi di campagne di studi e ricerca da parte di importanti università italiane e straniere. Questa politica di attenzione rivolta all'ambiente e alla natura ha stimolato imprenditori locali ad investire in iniziative volte allo sviluppo di attività di agricoltura biologica e agrituristica.



Come si raggiunge Bomarzo:

Da Nord: uscita casello A1 Attigliano in direzione di Viterbo
Da Sud: Superstrada Orte-Viterbo uscita Bomarzo
Treno: Stazione FF.SS. Orte – Stazione FF.SS. Attigliano


La Riserva
di Monte Casoli

Il logo della riserva di Monte Casoli
LA RISERVA NATURALE
Buona parte del territorio comunale è compreso nella riserva naturalistica ricca di reperti etruschi e, ancora prima, di piccoli villaggi dell'età del Bronzo (III-II millennio A. C.).
Vi si ritrovano testimonianze dell'età romana, successivamente dell'età paleocristiana poi del passaggio dei Goti e quindi della dominazione Longobarda.
Il periodo Medievale e Rinascimentale è ancora sotto i nostri occhi e costituisce la struttura urbanistica principale del paese primo fra tutti il centro storico.
riserva_prati
La riserva...